La malocclusione può determinare effetti dannosi per tutto l’organismo come ad esempio il bruxismo, ossia la tendenza a digrignare i denti in maniera inconsapevole durante il sonno che sottopone i denti ad uno stress con danni allo smalto e tendenza alla sensibilizzazione, alla rottura e alla mobilità dei denti.

Ma la chiusura scorretta del morso ha effetti diretti sulla colonna vertebrale con dolori alla schiena, al collo e alla testa anche a causa del sovraccarico delle articolazioni della mandibola.

Se sino a qualche decennio fa l’apparecchio era appannaggio dei più piccoli, con l’avvento di strumenti ortodontici invisibili, si sono accostati a queste tecniche anche moltissimi adulti.

Open chat